Costa Rica

Costa Rica

Aree di produzione del caffè del Costa Rica

Valle Central
Tres Ríos
Turrialba
Brunca
Guanacaste
Tarrazú
Orosí

Valle Central

Il caffè della Valle Centrale produce una tazza ben bilanciata, in cui si abbinano sapori di cioccolato, frutta, e profumo di miele.
Il territorio presenta due stagioni ben definite, che favoriscono la produzione della coltivazione del caffè. La regione cafetalera va dai 900 ai 1.600 m s.l.m., e la maggioranza dei cafetales sono localizzati fra i 1.000 e 1.400 m s.l.m.
L’altitudine e i fattori climatici influiscono sulla qualità del grano di caffè. Questi elementi anche hanno una influenza sulle caratteristiche della bevanda, soprattutto sulla acidità: le caratteristiche del caffè arabica permettono inoltre di offrire un caffè in tazza aromatico, delicato e bilanciato.

Tres Ríos

Il suo colore verde, ha particolari toni blu.
La bevanda presenta buon corpo che assicura, un retrogusto lungo e gradevole. La sua acidità è fina e bilanciata con note dolci.
Tres Ríos, come zona caffeicola, è piccola e molto omogenea in quanto a clima. I suoli hanno un alto grado di acidità tropicale, conseguenza dalle ceneri vulcaniche, con buona tessitura,
e ricchi in materia organica. Le condizioni dei terreni
permettono una buona distribuzione delle radici delle piante di caffè, un’adeguata ritenzione d’umidità ed una buona ossigenazione.
Questa combinazione di caratteristiche apporta vigore alla pianta e contribuisce ad una elevata qualità del caffè.

Turrialba

In questa splendida valle, le maturazioni precoci prolungate per le multipli fioriture causate dalle costanti piogge danno come risultato un grano di grande dimensione.
Il caffè di Turrialba è molto apprezzato perché di tipo precoce ed è presente durante la fase iniziale nel mercato nazionale e internazionale.
In un’area di 8.500 ettari, si coltivano le varietà di caffè Caturra e Cataui rosso protette dall’ombra di alberi di leguminose e altre specie legnose.
I suoli sono d’origine vulcaniche ed alluviali.
La tazza si caratterizza per avere un’acidità morbida, corpo leggero, e aroma molto delicato.

Brunca

Il sapore del caffè va da morbido, fino a caratteri molto dolci e complessi citrici delle zone alte. Sono predominanti gli aromi leggeri, ed è possibile trovare anche profumi simili ai fiori d’arancia e gelsomino.
La coltura del caffè in questa zona si sviluppa in un ampio spettro di microclimi con altitudine fra 800 e 1.700 m s.l.m. e temperature medie di 22°C. Queste condizioni permettono ottenere un caffè con delle caratteristiche varie, in grado di soddisfare i palati più esigenti.
Nel 1950, immigranti italiani sono arrivati a Coto Brus, e insieme ai residenti, hanno stabilito le prime piantagioni e hanno iniziato una importante e moderna caffeicultura.

Guanacaste

L’influenza di temperature elevate ed il clima secco rendono il grano allungato e morbido per la tostatura. La bevanda ottenuta è equilibrata, il corpo e l’acidità sono leggeri, con note salate e amare ben definite.
I cafetales della regione si sviluppano in suoli di origine vulcanica, caratterizzati per la loro grande fertilità ed eccellente struttura. Guanacaste presenta due stagioni ben definite: una secca ed una umida. La precipitazione annua media è di 2.100 mm. Il clima è caldo umido, soprattutto in estate quando si raggiungono temperature superiori ai 30°C.
La maggioranza dei cafficultori sono piccoli produttori, e le piantagioni di caffè ricevono ombra di alberi tropicali di alto fusto.

Tarrazú

La raccolta viene fatta durante la stagione secca, quando le temperature sono più variabili fra giorno e notte. Questo aspetto permette che gli zuccheri si concentrino nei chicchi di caffè, risultando in una tazza fina con diversità di sapori come cioccolato, arancia e vaniglia. Gli aromi sono dolci come quelli della canna da zucchero e miele, e florali come il gelsomino. L’area di produzione è di circa 22.000 ettari, composta di piccole proprietà con una superficie media di 2,5 ettari.
La produzione si trova in condizioni ideali per la coltivazione, in suoli sedimentari ed acidi. La raccolta è fatta durante la stagione secca, da Novembre a Marzo, che consente una adeguata essicazione al sole.

Orosi

L’influenza del clima di montagna permette che i chicchi di caffè siano grandi e omogeni.
Il colore del grano verde presenta una caratteristica tonalità verde-bluastra. In tazza, il caffè si riconosce per il suo sapore di cioccolato, note aromatiche molto gradevoli e intense, e un’acidità nobile, con un gran equilibrio fra dolcezza e corpo.
Questa zona è molto particolare: perché le montagne sono coperte di boschi protetti da riserve e parchi nazionali, che permettono che le caratteristiche climatiche rimangano intatte.
La stagione di pioggia è di circa 210 giorni, i suoli sono d’origine vulcanica e caratterizzati da alta fertilità.

Valle Central

Questa regione gode di un clima molto gradevole durante l’anno, con stagioni secche ed umide ben definite.
La cafficoltura è di grande importanza per lo sviluppo di questa zona, dove i suoli vulcanici sono molto vocati.
La Valle Occidentale è una delle regioni più complesse in quanto a produzione di bevande di alta qualità, grazie alla grande quantità di microclimi ed alle differenti epoche di raccolta del caffè maturo durante la stagione secca.
I sapori vanno dalle tradizionali e apprezzate note di cioccolato fino ad un alto grado di complessità, in cui si possono trovare sapori citrici, oltre a pesca, miele e vaniglia.